ALBERI: Betulaceae
Alnus glutinosa (L.) Gaertn.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Betulaceae

Nomi italiani: Ontano comune, Ontano nero

Nomi sardi: Àbiu, Àlinu, Alzu, Alnu, Mura burda

Periodo di fioritura: da XII a V (a seconda dell’altitudine)

Habitat: ambienti umidi, lungo i corsi d’acqua


Descrizione: albero caducifoglio con chioma ovata o piramidale e tronco eretto sovente ramificato fin dalla base; rami giovani vischiosi; corteccia lucida verde-bruna con numerose lenticelle trasversali nei giovani esemplari, fessurata e suddivisa in grandi placche irregolari in quelli maturi; foglie brevemente picciolate di colore verde scuro, a lamina obovata o rotondeggiante con base cuneata ed apice tronco o bidentato, margine grossamente dentato, quelle giovani vischiose; infiorescenze maschili e femminili a gruppi di 3-5 sulla stessa pianta, le maschili in amenti apicali giallo-brunastri lunghi 6-8 cm, quelle femminili ovoidali di 5-6 mm; il frutto è un achenocono (pseudostrobilo) ovoidale e legnoso di circa 2 cm.

L’Ontano nero può raggiungere un’altezza di oltre 20 m, vegeta sulle sponde dei corsi d’acqua e zone paludose, dove forma boschi e cespuglieti con salici e pioppi.
Il legno appena tagliato è giallastro e diviene rosso-arancio con la stagionatura; omogeneo e semiduro, è utilizzato in falegnameria soprattutto per lavori di intaglio e tornitura, esposto all’aria è poco durevole ma immerso nell’acqua diventa durissimo.
In passato era largamente usato per la realizzazione delle palificazioni di sostegno delle palafitte ed altri manufatti idraulici.
Alnus glutinosa, Ontano comune, Ontano nero, Abiu, Alinu, Alzu, Alnu, Mura burda

Alnus glutinosa



Alnus glutinosa, Ontano comune, Ontano nero, Abiu, Alinu, Alzu, Alnu, Mura burda

sopra: le foglie ad apice tronco o bidentato
 
INDIETRO