ERBE: Gentianaceae
Centaurium erythraea Rafn 
Sinonimi: Centaurium umbellatum Auct.; Centaurium minus Weinm.; Erythraea centaurium Auct. non Pers.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Gentianaceae

Nomi italiani: Biondella, Centauro maggiore, Scacciafebbre 
            
Nomi sardi: Èiba di freba, Èiva ’e sa malàrica, Erba de china, Zentàura

Periodo di fioritura: V-VII

Habitat: prati, macchie, garighe


Descrizione: pianta erbacea biennale con fusto eretto, angoloso o subalato, ramificato nella metà superiore; foglie basali disposte in rosetta, oblanceolate o ellittiche, lucide, lunghe fino a 5 cm, quelle cauline più strette e opposte; fiori con corolla rosa scuro o purpurea disposti in cime corimbose; frutto capsula setticida.

Pianta dal sapore amaro alta fino a 50 cm usata un tempo, soprattutto nel Meridione, per le sue proprietà febbrifughe e antimalariche.
Centaurium erythraea risulta essere presente in Sardegna con 5 sottospecie:
subsp. erythraea;
subsp. grandiflorum (Biv.) Melderis;
subsp. majus (Hoffmanns. & Link) Melderis;
subsp. rhodense (Boiss. & Reut.) Melderis;
subsp. rumelicum (Velen.) Melderis, tutte molto simili e difficilmente distinguibili dai non esperti.
Centaurium erythraea, Biondella, Centauro maggiore Scacciafebbre, Eiva de sa malarica, Erba de china, Zentaura

Centaurium erythraea, Biondella, Centauro maggiore Scacciafebbre, Eiva de sa malarica, Erba de china, Zentaura

sopra: Centaurium erythraea 

INDIETRO